Come allevare un cucciolo di gatto

“Contenuto articolo”[“Nascondi”]

Per il corretto sviluppo di un cucciolo di gatto, sono fondamentali le prime settimane di vita, per rendersi indipendenti. Dalla loro nascita e per i primi 20 giorni di vita, i cuccioli di gatto mangiano e dormono tutto il tempo.

Come comportarsi con un cucciolo di gatto

Alla nascita ha un peso di circa 80-100 grammi e, se è sano, questo aumenta di 10-20 grammi al giorno. Gli occhi, sono chiusi inizialmente, si aprono entro una decina di giorni, mentre i denti da latte crescono nelle prime due settimane di vita. Ad allevare un cucciolo di gatto per le prime settimane di vita ci penserà la mamma.

Importante è che la mamma dovrebbe poter trascorrere la prima settimana da sola con i suoi cuccioli, li allatterà e li accudirà con tutte le cure possibili. Per uno sviluppo corretto, i cuccioli di gatto devono stare con la madre fino al terzo mese, da quel momento, il legame comincerà a venire meno in modo naturale.

Nelle prime due settimane i gattini non sono in grado di regolare il calore corporeo, se la mamma non li scalda, rischiano di morire di freddo. Dai tre mesi in poi i gattini imparano a tenersi in equilibrio, quando diventeranno indipendenti saranno capaci di essere eretti su due zampe.

Allattamento gattini

Per i primi tre mesi la mamma si occuperà dell’allattamento dei gattini, si prenderà cura di loro insegnandogli a lavarsi, a interagire con il mondo esterno e insegnandogli le prime basilari forme di caccia. Il primo latte materno è detto colostro, trasmette gli anticorpi ai cuccioli. L’allattamento dei gattini dura circa 50 giorni, trascorsi i quali la mamma comincia a svezzare gradualmente i cuccioli, ma già a un mese di vita i cuccioli di gatto sono attratti dal cibo che mangia la mamma.

Gattini orfani

Se i gattini sono orfani o sono stati rifiutati dalla mamma possono essere allattati con un biberon o una siringa senz’ago, il gattino orfano va allattato con latte tiepido, mai freddo di frigo. I gattini orfani vanno sistemati in una cesta dai bordi alti che impedisca loro di uscire.

Per i cuccioli di gatto la mamma rappresenta la prima fonte di conoscenza del mondo e viene seguita ed emulata costantemente. Per insegnare loro la caccia, mostra prede da lei catturate e già uccise per poi passare a piccoli animali ancora vivi per fare in modo che i cuccioli incomincino a inseguirli.

Questo comportamento fa parte della natura del gatto, quindi questi insegnamenti della mamma saranno fondamentali per il gattino che potrà così crescere in modo equilibrato e diventare un gatto adulto socievole e indipendente.

I primi giochi tra gattini

Molto presto i gattini cominceranno a giocare tra loro e con la mamma. Tra i cuccioli di gatto il gioco ha un ruolo fondamentale nel loro sviluppo in quanto simula le tecniche di caccia, in corso di apprendimento. Il gioco può anche essere solitario con l’ausilio di oggetti di vario tipo.